I lettori

Io sono

La mia foto
Artista, fino in fondo al midollo dell'osso.. Sognavo una mansarda a Montmartre, il basco in testa, da vera Bohèmienne.. Una finestra che illuminava la mia tela dove i miei pensieri si posavano in amipie pennellate di colore.. Invece ho il desiderio prorompente di stabilirmi in UK, e chissà, magari un giorno nemmeno troppo lontano diventerò "devota" suddita di Sua Maestà la Regina d'Inghilterra!!

giovedì 27 giugno 2013

NON CAMBIERÀ MAI NULLA FINO A QUANDO...

Mi invidiano in molti perché abito a Viareggio, la chiamano ops, scusate, il passato è d'obbligo, la chiamavano la Perla del Tirreno...
Ma chi mi invidia non sa, non conosce, e spero sia così altrimenti mi preoccuperei seriamente, come versa, oggi, questa cittadina.
Viareggio vive della sua stessa luce riflessa degli anni che furono, gli anni d'oro, gli anni '50-'60, forse anche '70, quando questa aveva TUTTO il diritto di fregiarsi dell'appellativo di perla del Tirreno, quando i negozi e le boutique, perché all'epoca c'erano delle bellissime boutique di moda e non solo, erano piene di persone che facevano acquisti, i bar e i ristoranti avevano la fila fuori che attendeva di prendere un caffé al Gran Caffè Margherita, la passeggiata in stile Liberty, se non l'unica una delle poche che vanta, o dovrei dire vantava, opere di Galileo Chini, era frequentata da grandi nomi importanti, e famose erano le serate che avevano come protagonisti i nomi di grido del tempo...
Oggi tutto questo non esiste più.. È tutto morto assieme ai viareggini di quel tempo.
Chi sceglie, inconsapevolmente, di venire a Viareggio, viene accolto da sporcizia e degrado, da strade dissestate e marciapiedi pericolanti, segnaletica inesistente e totale assenza di cura del decoro urbano.
C'è un detto: a Viareggio ci sono 3 cose in abbondanza, acqua, rena ed ignoranza, e come si sa, i detti hanno sempre un fondo di verità..
Ci si lamenta continuamente della nostra città, di come è tenuta, del degrado che l'attanaglia, della totale assenza di sicurezza, ma non si fa niente per migliorare.
Come in ogni cosa la colpa non sta mai tutta da una sola parte, la colpa sta sempre in mezzo: la responsabilità di tutto lo sfacelo ce l'ha per il 50% l'amministrazione comunale e per l'altro 50%, la popolazione di Viareggio.
La verità è che i viareggini, ma più in generale gli italiani sono un popolo a cui piace lamentarsi, che qualunque cosa venga fatta, non va MAI bene, ma al contempo, non fa nemmeno nulla per cambiare o migliorare o contribuire.
Un esempio? Il mio comune versa in uno stato pietoso, un bilancio che fa acqua che nemmeno un colabrodo, il turismo è quasi inesistente, non esiste decoro, non esiste sicurezza.. Il nuovo sindaco ha iniziato a sistemare la città, da qualche parte deve pur iniziare, non credete? Ci sono delle fontane importanti specie sulla passeggiata, una molto bella è di fronte a quello che un tempo era il Grand Hotel Royal. Questa fontana che si chiama Le Quattro Stagioni ed è del pittore e scultore Beppe Domenici, è se non la più bella, una delle più belle che sono presenti in città, per anni è stata abbandonata a sé stessa, da TUTTE le amministrazioni comunali, a nessuno è mai importato nulla, ora, fortunatamente, un sindaco che pare abbia davvero a cuore la sua città, si sta occupando di riportarla al suo vecchio splendore, e subito, prontamente, sono fioccate le prime polemiche di chi ha attaccato il primo cittadino dell'aver dato precedenza alla fontana e non ad altre cose, a detta loro, più importanti... 
Ci sono tante, tantissime cose che vanno sistemate, vanno aggiustate, di cui occorre prendersene cura, ma da qualche parte, bisogna pur cominciare, no? 
Io credo che se ognuno di noi facesse la propria parte, sarebbe tutto più semplice, come? Per esempio se ognuno di noi pulisse il pezzo di strada davanti alla propria abitazione, le strade sarebbero sempre pulite, e chi viene a Viareggio troverebbe una città pulita..
Se ognuno di noi avvolgesse il chewingum in una cartina e lo gettasse in un cestino, anche chi viene a Viareggio lo farebbe..
Se le cartacce o i mozziconi di sigaretta fossero gettati nei cestini, anche chi viene a Viareggio, lo farebbe, perché è molto più facile avere rispetto se gli altri sono i primi a portarlo.
Vado spesso in vacanza in Alto Adige, e c'è sempre ordine, pulizia, decoro, e i turisti sono tutti ordinati, puliti e rispettosi del decoro: le panchine che i comuni mettono sono tutte ordinate, ci sono cestini ad ogni angolo della strada, le fioriere sono rigogliose di fiori e piante, e si va volentieri in questi posti, perché si trova l'ambiente giusto per ricaricarsi.
Anche a Viareggio dovrebbe essere così, dovrebbe tornare ad essere la Perla del Tirreno, ma fino a quando non cambieranno le persone, il loro modo di pensare, di agire che fa perno sul " sono a posto io, del resto non me ne frega nulla", del rispetto solo per sé stessi e non per gli altri e per le cose degli altri, siamo destinati ad affondare come una bagnarola, nel profondo degli abissi.

13 commenti:

Silvia Michelotti ha detto...

Che bel post! Non ci conosciamo, ma io vivo vicino a Montecatini Terme, quindi vengo spesso a Viareggio. Mi ricordo anche le mie prime vacanze, anzi a quei tempi si chiamavano Villeggiature a Viareggio!. Poi proprio per la sporcizia i miei genitori hanno voluto spostarsi ma di poco a Lido di Camaiore che a parer mio un pochino meglio è tenuto.
Tutto quello che hai detto è giusto. Per cambiare le cose, prima dobbiamo cambiare noi stessi ed insegnare ai nostri figli come comportarsi! Anch'io spesso vado su sulle dolomiti...eh si li è un altro mondo non pare l'Italia.
Un abbraccio
Silvia

Il folletto paciugo ha detto...

Hai detto giusto, un popolo di lamentoni che poi non fa nulla.

Pensa che questo we volevo scappare e chiederti asilo ma poi le quasi 800 foto da sistemare mi hanno bloccato.
Mettono brutto quindi me la metto via di dover stare al computer con maggior serenità.
Ce la farò certo che si....

Un bacio tresor

Robi

m4ry ha detto...

E' la testa della gente che non va..la mentalità ! Siamo impastati nel marcio, sappiamo solo lamentarci ed aspettiamo che siano gli altri ad agire, e poi non ci piace nulla ! Non so..vedo degrado e decadimento ovunque ! In particolare una caduta del livello culturale inteso a 360°. I valori si sono capovolti, e c'è un atteggiamento da pecorini che aleggia...
Ho paura che non se ne esca..sembra ormai una forma mentis radicata..
Io non vivo a Viareggio..ma credimi, la descrizione che hai fatto della tua città, sarebbe calzante anche per la mia..
Buona giornata :)

UIFPW08 ha detto...

La POLITICA spesso è in mano a gente senza scrupoli che programma interventi per i propri interessi non per gli interessi della cittadinanza.
Maurizio

riri ha detto...

Carissima Debora è un quadro che rispecchia ormai quasi tutta l'Italia, sono pienamente d'accordo sul coinvolgimento dei cittadini perchè il posto in cui si vive diventi più vivibile e civile...
Un abbraccio, sappi che gli amici come te non li dimentico, c'è poco tempo, ci sono i nipotini e mille cose da fare, ma eccomi, quando posso per un abbraccio amichevole insieme a Nicola:-)

Berenice Boncioli ha detto...

Tesoro ciao! Sai cosa penso di quello che dici? Che il problema sono le persone, l'educazione civica, il modo di atteggiarsi nei confronti del prossimo. E come dico sempre io...tutto parte dalle piccole cose, dai particolari, dai dettagli. Se non vengono sistemati questi non può funzinonare altro, non a lungo termine perlomeno.
Non rimane che rimboccarci le maniche e lavorare sul nostro piccolo giardino.
Un bacione bella!

Debora ha detto...

@ Silvia Michelotti:
Ciao Silvia! E' vero, si diceva villeggiature, me lo diceva sempre mia nonna, anzi lei diceva che d'estate venivano i bagnanti a villeggiare.. Che tempi, Silvia.. POi sai ognuno vede con occhio ipercritico la propria città, però hanno avuto ragione i tuoi genitori, già Lido è tenuta decisamente meglio, per non parlare di Tonfano o Marina di Pietrasanta e di Forte dei Marmi...
Eh sì, è proprio così, dobbiamo prima cambiare noi, e l'emblema è la frase che campeggia sulla destra del mio blog, del Mahatma Gandhi: SII IL CAMBIAMENTO CHE VUOI VEDERE NEL MONDO, PARTE DA NOI STESSI E POI SI EVOLVE..e l'educazione dei figli è importantissima affinché crescano nel rispetto di sé stessi in primis, e del prossimo e delle cose in secundis..
Già, sulle Dolomiti è diverso, si respira proprio il rispetto.. forse perché sono severamente influenzati dalle altre nazioni estere.. dovremmo imparare un po' anche noi, invece di sentirci punti nell'orgoglio...
Grazie di essere passata, e visto che siamo di zona, chissà che un giorno le nostre strade non s'incrocino!!

@ Il Folletto Paciugo:
Speriamo che le coscienze si smuovano prima che sia troppo tardi, altrimenti poi non ci sarà più opportunità di rimediare..
Mia cara, questo week end farò un'altra toccata e fuga sul Garda, quindi purtroppo non sarei stata in zona, ma appena vuoi venire, me lo dici e io ti aspetto a braccia aperte!! Mi casa es su casa!!
<3

@ m4ry:
E' proprio così, m4ry, siamo impastati nel marcio e per quanto ci si sforzi di fare qualcosa e di cambiare veniamo costantemente sopraffatti dall'ignoranza..Il degrado e il decadimento che vedi, purtroppo, è ovunque, perché il marcio che lo genera e lo mantiene è ovunque, e mi viene da risponderti confermando in tutto e per tutto il tuo commento, perché se siamo in queste condizioni fatiscenti è per merito di chiha fatto dell'ignoranza il livello più alto della cultura, cioè la cultura per la non cultura, e sai benissimo che è più facile dominare gli ignoranti che i colti, agli ignoranti si fa credere la qualunque cosa e li si può manipolare a piacimento plasmandoli come meglio si crede, e il risultato di queste manipolazioni è soto gli occhi di tutti...
La tua paura, è la mia stessa paura, ma voglio credere che una volta raschiato il fondo, si possa solo risalire...
Buon tutto amica mia!!

@ Uifpw08:
Permettimi una piccola ma sostaniale correzione al tuo commento: la politica è DA SEMPRE in mano a gente senza scrupoli che programma interventi per i propri interessi e non per gli interessi della cittadinanza, e così a salire.. E' sotto gli ochhi di tutti, o meglio, è sotto gli occhi di quelle persone che vedono e che sono la minoranza che viene, purtroppo, sopraffatta dai più che non vedono che sono la maggioranza.. Pecoroni che seguono ciò che gli viene detto (imposto) di fare senza batter ciglio...

@ riri:
Lo so mia cara, io toglierei pure il quasi, forse l'unica regione che si salva è il Trentino Alto Adige, ma perché, come dicevo sopra a Silvia, subisce (positivamente) le influenze estere e quindi funziona.. Prima mi arrabbiavo quando li sentivo dire che non si sentono italiani.. Beh, ora invece li capisco, e mi dispiace dirlo, ma hanno proprio ragione!!
Anch'io, mi a cara, gli amici come te e Nicola non li dimentico, non è la quantità del tempo, ma la qualità, e credo che qui di qualità, ce ne sia da vendere!! Un bacio immenso a voi!!

@ Berry:
Sì, hai ragione, mia cara, il problema sono proprio le persone, le persone che non hanno più educazione, non solo civica, ma in generale proprio, e non hanno più rispetto, né per sé stessi, figuriamoci per il prossimo...
Dici bene, tutto parte dalle piccole cose, ma sono poche le persone che lo sanno e lo comprendono, purtroppo, ed è giusto proprio ciò che dici, bisogna rimboccarsi le maniche e cominciare noi stessi, chissà che non possiamo essere di esempio aglia altri ed essere trascinatori..
Un bacione a te amica mia!!

Giada Rigamonti ha detto...

Questo post mi preoccupa... nel senso che alcuni pensieri li ho pensati pari pari anch'io :O

Dato che su grande scala non sempre si riesce ad agire, "sii il cambiamento che vuoi nel mondo" diventa un pensiero fondamentale, altrimenti non si esce da quell'atteggiamento di indignazione misto a "memoria corta" che a volte ci contraddistingue (vedi Pompei).
Ed i piccoli comportamenti uniti ad una sana sensibilità possono indicarci la strada da percorrere :)

PS. Dei miei amici verranno a Viareggio in vacanza, magari evito di riferire loro queste novità ^^'

Signorina Silvietta ha detto...

Come sai amo viareggio da sempre, ci son cresciuta …
Son cresciuta in passeggiata , guardando le vetrine , mangiando le granite di Galliano e i Panini di Athos...
Son cresciuta nel muretto di piazza Mazzini e per anni ho fissato con le amiche " sotto l'orologio"...
putroppo tutti i posti , se non ce ne prendiamo cura in prima persona decadono....
Tu parli di Viareggio ma io dico la stessa cosa della mia adorata Firenze...
Il senso civico è alla base di tutto e , putroppo , manca a gran parte delle persone... molto più semplice lamentarsi e dare la colpa agli altri piuttosto che fare qualcosa...

Francesco ha detto...

senza offesa, ma io non ti invidio

Debora ha detto...

@ Francesco:
Sai, Francesco, senza offesa, ma nemmeno io ti invidio, non ti conosco per cui, quale motivo avrei? Il mio post era una critica nei confronti della mia città, che per quanto possa essere sporca, mal amministrata, tutto quello che vuoi, e tutta la rabbia che mi mette in corpo, ha però un pregio: ha il mare.
Quando mi girano le ovaie, visto che non ho le palle, me ne vado sul mare, e mi godo il sole e se ho voglia faccio pure il bagno... Quando esco da lavoro, specialmente in estate, vado a sollazzarmi in spiaggia, poi quando è il momento di riprendere torno in ufficio...
Il week end, mentre ci sono km di code in autostrada per i vacanzieri che si sparano centinaia di km per prendere 24 ore di sole, io sono già pronta per godermi l'estate, e pensa, la domenica pomeriggio, quando gli stessi vacanzieri prendono le loro carabattole e si fanno 2 o 3 ore di coda per tornarsene a casa, io sono già a casa e non faccio nemmeno un minuto di fila...
Forse, Francesco, è questo che mi invidiano, il fatto che abbia il mare a portata di mano, e molti tuo concittadini mi invidiano, come faccio a saperlo? Perché ho molti parenti a Milano e interland, e molti amici, e forse non sono l'invidia di tutti, ma di molti sì, senza presunzione...
Quindi non ti preoccupare, io non mi offendo assolutamente se tu non sei fra quelli che mi invidiano.

dm ha detto...

ti capisco alla grande! io sono di Genova e ho il mare a 2 passi ( e questo mi piace, non lo nego ). Mi dispiace che comunque anche qui ed in generale ci si rugna tanto per poi non fare mai niente.. perchè se ognuno nel proprio piccolo facesse il suo tutto sarebbe diverso.. Non me ne voglia nessuno, ma alla fine non ci si può lamentare che sono dei ladri al governo se poi tanto nel piccolo lo si è.. perdona il collegamento, però a mio avviso, finchè non cambia la gente, la propria mentalità, proprio come dici tu,saremo destinati a cadere sempre più in basso.


http://blogpercomunicare.blogspot.com/

Sara ha detto...

Siamo vicine. Mi sembra che la situazione di degrado sia diffusa ovunque. La crisi economica serve a giustificare molte cose, ottima scusa per quanti non hanno voglia o convenienza di adempiere al proprio impegno.

Related Posts with Thumbnails

PREMIO BLOG PORTA FORTUNA

PREMIO BLOG PORTA FORTUNA

100% AFFIDABILE

Il Blog Affidabile

A SPASSO CON BLUE AWARD


SPECIAL THANKS TO PAOLA

SPECIAL THANKS TO CHAILLRUN

KREATIVE BLOGGER AWARD

KREATIVE BLOGGER AWARD
SPECIAL THANKS TO PAOLA

PREMIO AMICIZIA 2011

PREMIO AMICIZIA 2011
SPECIAL THANKS TO PAOLA

ONE LOVELY BLOG AWARD

ONE LOVELY BLOG AWARD
Special Thanks to "La Redazione"

ECCENTRIC CONFUSED COOL BLOG

ECCENTRIC CONFUSED COOL BLOG
SPECIAL THANKS TO ELENA

PREMIO LIEBSTER BLOG

PREMIO LIEBSTER BLOG
da CHAILLRUN

150° UNITA' D'ITALIA

150° UNITA' D'ITALIA
UN'ITALIA FATTA DI ITALIANI

METTI UN FINOCCHIO A CENA- BUON APPETITO Mr. B!