I lettori

Io sono

La mia foto
Artista, fino in fondo al midollo dell'osso.. Sognavo una mansarda a Montmartre, il basco in testa, da vera Bohèmienne.. Una finestra che illuminava la mia tela dove i miei pensieri si posavano in amipie pennellate di colore.. Invece ho il desiderio prorompente di stabilirmi in UK, e chissà, magari un giorno nemmeno troppo lontano diventerò "devota" suddita di Sua Maestà la Regina d'Inghilterra!!

domenica 17 giugno 2012

LA DIFFERENZA FRA ME E TE

Amadou è un ragazzo di circa 30 anni, o qualcosa in più o qualcosa in meno, indossa delle buffe ciabattine in pelle bianca, quelle che indosserebbe il genio della lampada delle mille e una notte, dei pantaloni di una tuta color del cielo, e una t-shirt gialla come il sole. Porta sulle spalle un grosso zaino nero con dentro tutto ció che gli occorre per trascorrere la sua giornata da ambulante sulla riviera livornese. Canticchia mentre si avvicina e in mano tiene braccialettini di perline di plastica colorate dei mille colori, come la bandiera della pace, che si fondono a bracciali tintinnanti da charms in simil argento, che d'estate, risaltano sulla pelle abbronzata..
Siamo appoggiati al parapetto della Terrazza Mascagni, e guardiamo uscire dal porto una sontuosa nave da crociera: chissà quante persone a bordo stanno per iniziare o continuare un viaggio da sogno che li porterà a scoprire luoghi meravigliosi che si celano lungo le coste del Mediterrano, un mare sul quale si affacciano culture diverse tra loro, ma che regalano colori, sapori, profumi e ricordi che si mischiano fra loro in un'esplosione di emozioni uniche.. Ci vuole offrire due braccialettini, Amadou, e mentre lo ringraziamo, in perfetto italiano ci chiede di dove siamo, ha capito che il nostro accento non è livornese: "siamo di Viareggio, qualche km più su di qua", e lui con l'espressione di chi ha capito ma sta cercando di collocare alla perfezione il luogo ci chiede: "Viareggio è prima di Forte dei Marmi", abbiamo annuito e lui prima di ricominciare a parlare, saluta una coppia di anziani che lo avevano appena salutato, chiedendo loro come stessero, e l'uomo anziano gli dice "Si va avanti come si puó", e Amadou si congeda "l'importante è non andare come la targa di La Spezia: Sempre Peggio!!"
Scoppiamo tutti in una grassa risata, ora il ghiaccio è sciolto e gli chiediamo di dov'è: "Io sono metà keniota e metà senegalese, parto fra una settimana per Parigi, devo discutere la mia laurea e dopo torno in Kenia, nella mia casa, dalla mia famiglia, mi aspetta mia moglie e i miei due gemelli, un bimbo e una bimba, sarebbero dovuto essere in tre, ma uno non ce l'ha fatta. Io e mia moglie ci siamo conosciuti a Parigi, all'università, lei si è già laureata in economia e commercio e ora in Kenia lavora x la Deutsche Bank, io mi laureo tra poco e torneró giù in Kenia da loro. Parigi è bella, anche l'Italia, ma casa è casa.." "E come mai da Parigi sei venuto in Italia?" "Perché i soldi della borsa di studio non bastavano per laurearmi, così l'estate vengo a vendere qualcosa, e quello che ricavo ci pago la fine della laurea, laurearsi è importante, mi garantirà un lavoro, e potrò tornare a casa dalla mia famiglia"..
È tardi, e Amadou deve finire il suo giro, ci saluta, ma prima che vada gli doniamo qualche euro: lui non sarà più ricco, ma noi si: in quei pochi minuti di conversazione abbiamo appreso una grande lezione di vita, un ragazzo africano quasi laureato, padre di due figli, lontano circa 5000 km da casa, e dalla sua famiglia, qua in Italia a vendere umilmente braccialetti colorati che gli permetteranno di realizzare il sogno della sua vita, ottenere quel foglio di carta che gli consentirà di avere un lavoro per mantenere la sua famiglia nella sua amata terra. E questo sogno è così grande e forte da fargli sopportare le umiliazione che nel nostro paesucolo gli piovono addosso come pioggia..
Ecco, la differenza fra me e te, quelli come me hanno la pappa pronta a tavola, studiare è un hobbies, tanto c'è tempo, e mamma e papà sovvenzionano tranquillamente. Quelli come te lottano per studiare, arrivando a farsi umiliare pur di ottenere quel titolo, che poi è la chiave per il futuro.
È vero, anche fra quelli come me ci sono quelli come te, e a voi va tutta la mia ammirazione, la mia stima, il mio sostegno, come fra quelli come te ci sono quelli che hanno avuto la fortuna di non dover sudare per essere diventati qualcuno, non per merito, ma per altro..
Ció che ci differenzia è anche ció che ci accomuna, e per questo ti auguro e vi auguro, e lo auguro anche a me e a noi che domani possa essere un domani di unione e fratellanza, senza differenze, ma cooperazione perchè i tuoi figli e i miei figli possano vivere come fratelli in un mondo migliore.

2 commenti:

Boh ha detto...

Bel post....
Magari non tutti si devon prendere una laurea, non tutti hanno una famiglia che li aspetta... ma una cosa è certa, se ci sono persone disposte a far certi sacrifici a far lavori non certo gratificanti ad esser umiliati e presi a parolacce giornalmente (quando gli dice bene)....ci sarà un perchè.
Il perchè spesso è che nel loro paese starebbero anche peggio.... la gente prima di parlare e gudicare dovrebbe farsi qualche viaggetto in quei paesi (non vi è neanche bisogno di andare in africa, fatevi un giro nell'est europa)....
Per carità ce sempre di tutto...

Sig.na Silvietta ha detto...

Me lo auguro anche io che prima o poi si possa vivere senza differenza razziali e come fratelli...
Sopratutto mi augurto che si possa vivere in un mondo meno marcio e con meno delinquenza , meno violenza più rispetto del prossimo.
Peccato che io questo mondo non lo vedrò.

Mi fermo qui... ti avevo scritto un commento lunghissimo ma rischiavo di essere troppo pesante... te lo sriverò casomai in posta privata!
Bacio bella!

Related Posts with Thumbnails

PREMIO BLOG PORTA FORTUNA

PREMIO BLOG PORTA FORTUNA

100% AFFIDABILE

Il Blog Affidabile

A SPASSO CON BLUE AWARD


SPECIAL THANKS TO PAOLA

SPECIAL THANKS TO CHAILLRUN

KREATIVE BLOGGER AWARD

KREATIVE BLOGGER AWARD
SPECIAL THANKS TO PAOLA

PREMIO AMICIZIA 2011

PREMIO AMICIZIA 2011
SPECIAL THANKS TO PAOLA

ONE LOVELY BLOG AWARD

ONE LOVELY BLOG AWARD
Special Thanks to "La Redazione"

ECCENTRIC CONFUSED COOL BLOG

ECCENTRIC CONFUSED COOL BLOG
SPECIAL THANKS TO ELENA

PREMIO LIEBSTER BLOG

PREMIO LIEBSTER BLOG
da CHAILLRUN

150° UNITA' D'ITALIA

150° UNITA' D'ITALIA
UN'ITALIA FATTA DI ITALIANI

METTI UN FINOCCHIO A CENA- BUON APPETITO Mr. B!