I lettori

Io sono

La mia foto
Artista, fino in fondo al midollo dell'osso.. Sognavo una mansarda a Montmartre, il basco in testa, da vera Bohèmienne.. Una finestra che illuminava la mia tela dove i miei pensieri si posavano in amipie pennellate di colore.. Invece ho il desiderio prorompente di stabilirmi in UK, e chissà, magari un giorno nemmeno troppo lontano diventerò "devota" suddita di Sua Maestà la Regina d'Inghilterra!!

martedì 28 giugno 2011

29 GIUGNO 2009 - 29 GIUGNO 2011

immagine dal web


Non ho scelto a caso questa immagine, tra le tante che ci sono sul web e che ritraggono quei drammatici momenti che abbiamo vissuto a Viareggio, in quella calda notte di giugno, di ormai due anni fa.
La casa accanto a quella con la finestra in fiamme, è quella di Elena, la mia amica che ha perso la vita, insieme a suo marito e ai suoi genitori, nel disastro ferroviario.
Sono due anni che 32 persone non sono più con noi, e dopo due anni non siamo ancora venuti a capo di niente, i risarcimenti sono sempre dati col contagoccie e tutti sappiamo che comunque sia non riporteranno indietro le persone agli affetti dei propri cari..
Via Ponchielli è quasi ricostruita totalmente, e molte persone hanno ripreso di nuovo possesso delle loro abitazioni..
Passare da quelle zone, anche dopo due anni, lascia sempre un po' strani..dentro..
Non dobbiamo dimenticare..
Dobbiamo sempre portare nel cuore questi 32 angeli.. Solo così terremo vivo il loro ricordo, e solo così li sentiremo sempre vicini e sarà un po' come se non fossero mai volati via..

Questo è l'omaggio che Daniele Verzetti il Rockpoeta ha fatto per ricordare la tragedia che ha colpito la mia città.

Grazie Daniele, Grazie per avermi regalato, ed aver regalato questa tua bellissima e preziosa poesia alla mia città, un omaggio prezioso, ti abbraccio e simbolicamente la mia città ti abbraccia in segno di gratitudine!!



 Carnevale Funebre



Marcia funebre
Carnevale nero
Carri funerari lungo la passeggiata
32 Figure per nulla allegoriche
Ma reali e assenti.


Assenti come la giustizia
Ancora non pervenuta.


E' la giustizia italiana
Il vero Carnevale di Viareggio

 
Perenne e sublime.


                                                    DANIELE VERZETTI ROCKPOETA



13 commenti:

TestadiC ha detto...

Leggendo il tuo post con le lacrime agli occhi, mi sono sentita profondamente in colpa, perchè, lo ammetto, avevo dimenticato. Non si può e non si deve dimenticare. Grazie di avermi fatto riflettere, spero che presto si potrà arrivare ad un punto fermo su questa tragedia. E' il minimo che spetta a chi è rimasto.
Un abbraccio

chaillrun ha detto...

Debby, quali e quante ferite porti celate in te? Mi spiace ovviamente per i 32 angeli, ma più su tutto mi spiace per te: hai perso un'amica, hai provato il dolore indescrivibile, inimmaginabile, devastante che ti svuota .. quando una persona cara, ma veramente cara, muore se ne va per sempre.
Ti abbraccio forte forte e credimi, stavolta non azzardo se ti dico che ti capisco e molto.
Ma col sorriso che ti (ci) contraddistingue sorridiamo al cielo :) Un bacione tesoro!

Debora ha detto...

@ TestadiC:
Cara, non ti colpevolizzare, non è il caso..
Sai, chi vive nei luoghi delle tragedie, sente più vicino il ricordo, io ci passo spesso, molto spesso da lì, e ricordo nei minimi dettagli cosa stavo facendo quella sera a quell'ora.. e ricordo che mezz'ora prima ero passata dall'incrocio da cui è scaturito l'incendio..
E' questione di attimi, è questione di destino..E' questione di un disegno divino, per quanto per noi sia incomprensibile le cose vanno come devono andare.
Oggi è il giorno della memoria, allora ricordiamoli, e non dimentichiamo..
Ti abbraccio!!

@ Chaillrun:
Eh sì, tesoro, Elena non c'è più.. Conservo ancora i suoi sms, li ho scritti su un quaderno, e contengono tutta la sua solarità, la sua spensieratezza, ed è così che va ricordata..
Io credo che quando una persona cara, ma veramente cara muore, in realtà ci lascia nella vita terrena, ma ci rimane per sempre nel cuore..
Io i miei nonni me li sento sempre al fianco e so che mi proteggono e mi costudiscono, una presenza confortante ed è stato così il 18 maggio quando ho fatto l'incidente e non mi son fatta niente, è come se qualcuno mi avesse adagiato in terra e non mi abbia fatto sbattere con la violenza del colpo.. Sono certa siano stati i miei adorati nonni..
Lo credo che mi capisci, immagino che come me tu sia stata privata di affetti molto cari, ma credimi, loro ti/ci vegliano dall'alto, e sì, sorridiamo al cielo perché il nostro sorriso possa essere un faro per loro, e per noi!
Un bacione immenso anche a te!!

chaillrun ha detto...

Io a differenza tua.. non conservo nulla: della persona cara che ti ho parlato .. bé qlc c'è ed è vero ogni tanto tiro fuori e guardo.. ma mi fa male ancora.
Si un sorriso.. uno speciale x te!
Bacio^^

bussola ha detto...

mamma mia che tragedia.....immagino che veramente ne soldi ne tempo possono margine certe ferite

Debora ha detto...

@ chaillrun:
Fa male, e continuerà a farlo.
Il tempo rimargina le ferite, non le cancella, non le rende invisibili, solo aiuta a conviverci.
Un abbraccio, un sorriso e un bacio a te, amica mia!!

@ Bussola:
Ciao, mia cara,
no, non ci sono soldi, che possano rimpiazzare gli affetti persi, e il tempo, rimargina solo le ferite, ma non le fa scomparire del tutto.
Fa specie passare da quei posti, credimi, e anche se non ci pensi, appena arrivi da quelle parti la mente corre subito alle 23:48 di quella notte..
Credimi, io non lo dimenticherò mai, non dimenticherò mai quelle fiamme altissime che si son portate via sogni, speranze, vite che oggi sono angeli..
Grazie di essere passata, è importante avervi qui in questo giorno!!
Ti abbraccio forte forte!!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Un post molto intenso in cui ho avuto l'onore di vedere inserita una mia poesia scritta con il cuore e con l'amarezza di chi ha visto troppe volte stragi senza giustizia

Milo ha detto...

Colpisce duro la poesia di Daniele! E fa bene! Così dev'essere!
Troppe ingiustizie e inadempienze -sempre- e la cosa terrificante è che l'ingiustizia e l'impunità sono -sempre- i leitmotiv di queste tragedie.

Nei miei ricordi la lista è enorme, dal Vajont in poi!!!
L'orrore costella le nostre esistenze (per chi riesce a sopravviverci)... Periodicamente ci fa sempre sentire il suo fiato fetido.

Ma contrastarlo/combatterlo si può! Anche con una poesia!

Un forte abbraccio!!!

Debora ha detto...

@ Daniele Verzetti il Rockpoeta:
Grazie ancora, caro Daniele, per questo tuo dono di incommensurabile valore..
Purtroppo sì, sei e tutti noi siamo stati spettatori di stragi senza giustizia, e chissà quante ancora non avranno la scritta fine in fondo alla loro storia..
Grazie ancora per la tua sempre viva presenza..

@ Milo:
Sì, amico mio, colpisce, entra dentro e rimane.. E' una poesia bellissima che io ho adorato fin dalla prima sillaba.. Dice tutto, racchiude il dolore e la sete di giustizia per questa strage, e per tutte quelle che si sono compiute e che non hanno mai avuto l'onore di dar pace alle vittime e ai propri cari, e a chi, come noi, si domanda perchè..
Sì, troppe ingiustizie e troppe inadempienze, troppe reticenze, troppe menzogne..
Ormai nel momento stesso in cui si compie una strage, una tragedia, chi né è colpito, direttamente o indirettamente sa che non ci sarà mai un colpevole cui far pagare per il male che ha generato..
Già.. i ricordi..quante tragedie ci sono archiviate nei nostri ricordi..Ricordi di tragedie vissute, ricordi di tragedie studiate, ricordi di tragedie imparate a conoscere..
L'orrore non è solo subire la tragedia, non è solo rimboccarsi le maniche per aiutare chi è colpito direttamente.. L'orrore è anche vedere che la giustizia non riesce a fare il suo corso, ostacolata da interessi economici che prevalicano gli interessi morali, gli interessi della vita umana..
Non mi capacito come certe persone riescano ad andare a letto e prender sonno, senza che la coscienza gli rimorda e senza avere un pensiero che sfiora la mente di quante persone non ci sono più e quante soffrono per una loro mancanza..
Contestarlo, combatterlo si deve, e una poesia ha un valore immenso, e una valenza eterna..
Grazie, Milo, per esserci sempre!!
Un forte abbraccio anche a te e Babs!!!

Marianna ha detto...

non puoi immaginare come ti capisco,la morte è l'evento della nostro vita più terribile che ci sia e ci lascia sempre un segno !
ciao Marianna

Lufantasygioie ha detto...

anche se io non ho vissuto direttamente questa tragedia,non dimentico...quel giorno mia mamma compie gli anni..
un abbraccio

Paola ha detto...

Non è semplice accettare la perdita di un’amica... ma la si ricorderà per sempre... come ricorderemo nei nostri cuori i 32 angeli!!!
Stupenda la poesia del Rockpoeta che con le sue parole ha voluto ricordare la tragedia di Viareggio!!!
Ciao Debora cara un sorriso per augurarti una buona domenica... bacio!!!

Debora ha detto...

@ Marianna:
Già..specie quando arriva improvviso e violento come questa tragedia, che germisce e porta via 32 vite innocenti che non troveranno mai pace per colpa di una giustizia che non c'è...

@ Lufantasygioie:
Per fortuna ad eventi luttuosi, gravi e profondamente dolorosi come questo, si torna un po' alla normalità, alla serenità e soprattutto alla vita, con eventi come il compleanno di tua mamma..
Grazie per essere passata a lasciare il tuo saluto..
Ti abbraccio!!

Related Posts with Thumbnails

PREMIO BLOG PORTA FORTUNA

PREMIO BLOG PORTA FORTUNA

100% AFFIDABILE

Il Blog Affidabile

A SPASSO CON BLUE AWARD


SPECIAL THANKS TO PAOLA

SPECIAL THANKS TO CHAILLRUN

KREATIVE BLOGGER AWARD

KREATIVE BLOGGER AWARD
SPECIAL THANKS TO PAOLA

PREMIO AMICIZIA 2011

PREMIO AMICIZIA 2011
SPECIAL THANKS TO PAOLA

ONE LOVELY BLOG AWARD

ONE LOVELY BLOG AWARD
Special Thanks to "La Redazione"

ECCENTRIC CONFUSED COOL BLOG

ECCENTRIC CONFUSED COOL BLOG
SPECIAL THANKS TO ELENA

PREMIO LIEBSTER BLOG

PREMIO LIEBSTER BLOG
da CHAILLRUN

150° UNITA' D'ITALIA

150° UNITA' D'ITALIA
UN'ITALIA FATTA DI ITALIANI

METTI UN FINOCCHIO A CENA- BUON APPETITO Mr. B!